Tanta gente entra nella mia vita di Parigi, e dopo pochi intensissimi mesi se ne va continuando lungo la sua strada.

Tante persone sono entrate in questa casa e ne portano con se un ricordo felice,

ma io rimango,

la mia strada per ora è restare ancora qui,

tra i ricordi, di tutte le persone, di tutti i momenti,

e non ho altro.

I ricordi degli amici passati, e gli amici di stagione.

E quando li vedo partire spero di conservare un’ottima amicizia. Spero di arrivare a quel momento sentendo che c’è qualcosa che non andrà mai perso. Mi basta questo.

Ma quando nemmeno questo c’è… mi chiedo … mi chiedo tante cose,

che strada mi sono scelto,

perché io resto qui mentre gli altri arrivano, crescono, e ripartono,

quale delle tante vite che ho vissuto sia la migliore,

a quale delle tante persone che mi hanno donato parte della loro vita avrei dovuto dedicare più della mia,

dove sto andando, cosa sto mettendo da parte oltre ai ricordi,

a metà tra la solitudine,

e la vitale distanza tra me ed i legami seri.

Senza sapere

dove andare

con chi

perché

cosa ne sarà

di me

da solo

Lascia un commento